Il Sassocheto 2011 fa il suo debutto a Montalcino

Un debutto in grande stile. Il Sassocheto 2011, dell’azienda vincola Il Grappolo, dal 19 al 22 febbraio sarà nella capitale del vino – a Montalcino – dove ha la sua cantina a gestione diretta, per prendere parte da protagonista alla kermesse più attesa dell’anno. Promossa dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino e dedicata al vino principe di questo territorio, la manifestazione toscana è una vetrina d’eccellenza per assaggiare i migliori vini della zona, con la vocazione tra le più prestigiose d’Italia.

Il Grappolo presenterà la sua prima scelta: la nuova selezione di Brunello di Montalcino DOCG Sassocheto 2011, frutto di un progetto qualità voluto dalla proprietà e curato nei minimi dettagli dall’enologo Carlo Travagli. Il vino più prezioso è quello che arriva dalla vigna più antica. Il Piano Nero, chiamata così dai contadini della zona, è situata a 300 metri di altitudine, caratterizzata da una perfetta esposizione a sud, deve il suo nome proprio a questo terreno ricco di scheletro e di “sasso”, oltre che al suo carattere “cheto”, equilibrato ma anche deciso.  

Descrivere il gusto del Sassocheto 2011 è difficile senza berlo. Raffinato, complesso e dal gusto sanguigno, Il Brunello Sassocheto 2011 è l’eccellenza della produzione di Brunello dell’azienda. Fondata nel 1974, Il Grappolo unisce tradizione e innovazione. In più di quarant’anni di esperienza, ha conquistato nicchie di mercato sempre più ampie, in Italia e all’estero. Particolarmente apprezzata in Canada e in Svizzera, l’azienda toscana ha fatto di questi due Paesi i due mercati di riferimento. La tenuta Il Grappolo si estende per circa 25 ettari a sud di Montalcino, nel cuore della Toscana, a 90 chilometri da Firenze e 30 da Siena. L’ottima esposizione e il microclima temperato, grazie all’influenza del mare, rende questa terra perfetta per la coltivazione delle vigne e la produzione di vini eleganti.

Il Brunello Sassocheto DOCG 2011 ha una forte identità. Schietto e genuino, strutturato e complesso, ma anche vivace e godibile al palato, il suo profumo è un invito da annusare ancora prima che da sorseggiare. Prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, viene vinificato in vasca aperta con fermentazione a temperatura controllata e macerazione in botti di rovere francese per oltre 24 mesi. Un autentico vino di razza che convince il palato, rimanendo impresso nel cuore.

www.ilgrappolofortius.it




CARLOTTA CANEPA, eleganza, alta qualità , sostenibilità

,
mercoledì, 24 ottobre 2018




Ecco le novità Seletti per il Natale 2018

martedì, 20 novembre 2018




Berlucchi, l'intuizione che ha fatto la storia della Franciacorta

martedì, 27 novembre 2018







Diamanti e zaffiri, Rolex presenta il suo Daytona più prezioso

,
martedì, 5 giugno 2018







BAGLIETTO protagonista ai saloni nautici di Cannes, Genova e Monaco

lunedì, 17 settembre 2018




Il lusso da favola si vive a Villa D'Este sulle rive del Lago di Como

domenica, 9 dicembre 2018