San Martino Alfieri: la storia d’Italia incontra la storia dei Marchesi Alfieri

San Martino Alfieri

L’aria è frizzante al nostro arrivo, la primavera tarda a farsi sentire e la natura circostante è ancora sonnolenta ma pronta a dare il meglio di sé nei mesi a venire. Siamo a San Martino Alfieri in provincia di Asti, nel punto esatto in cui le terre di Roero, Langhe e Monferrato si incontrano e dove nel 1616 nasce la storia della Tenuta Alfieri. All’epoca Il Re Carlo Emanuele I di Savoia concesse il feudo di San Martino a Urbano Alfieri e oggi il direttore Mario Olivero e il suo staff, si prendono cura di questa terra da secoli così preziosa.

La storia del pinot nero in Italia

passa da qui quando nel 1851, Giuseppina, nipote di Camillo Benso Conte di Cavour sposando il Marchese Carlo Alfieri di Sostegno, riceve in dote dallo statista piemontese, alcune piante di pinot nero importate dalla Francia. A quel tempo i vini francesi erano ben noti alle famiglie aristocratiche piemontesi, grazie alla vicinanza con il paese d’oltralpe e all’indiscussa qualità dei vini di Borgogna e di Bordeaux. Nonostante il vino venisse prodotto già da tempo nella tenuta degli Alfieri, è solo dopo l’impulso del Conte Cavour che l’interesse per la produzione vinicola della famiglia fa un cambio di passo e la qualità dei vini migliora.

Alla fine del Novecento

la direzione della cantina e della tenuta passa nelle mani di Emanuela, Antonella e Giovanna San Martino di San Germano, dopo che la genealogia degli Alfieri scompare alla morte dell’ultima erede. Grazie alla loro tenacia e capacità imprenditoriale, le tre sorelle aprono le porte ad un team di esperti che seguono in prima persona tutte le fasi produttive dalla terra all’imbottigliamento seguendo lo stile Alfieri di viticoltura leggera. I vini dei Marchesi Alfieri cominciano a suscitare interesse nel panorama vinicolo internazionale, tanto che ad oggi il 65% della distribuzione è estera, con circa 150.000 bottiglie l’anno, con 4 tipologie diverse di uvaggio: barbera, nebbiolo, pinot nero e Grignolino.

Ospitalità diffusa

Non solo vino di qualità, ma anche propensione all’ospitalità nella Tenuta. All’interno del borgo di San Martino Alfieri e ai piedi del Castello, sette eleganti camere arredate con antichi mobili di famiglia e dotate di Internet wifi gratuita, Tv Satellitare, aria condizionata e parcheggio privato, sono pronte ad ospitare coloro che apprezzano eleganza e tranquillità, degustazioni in cantina ed esperienze culinarie nei paesi limitrofi. Inclusa nell’Associazione delle Dimore Storiche Italiane, gli alloggi dedicati all’ospitalità rendono la visita ancora più completa e suggestiva.

San Martino Alfieri

La cascina immersa nel verde

Immersa nel verde del parco, una tradizionale cascina piemontese con un’ampia serra, composta da 4 camere con bagno privato e salotto con caminetto è a disposizione degli ospiti che ricercano una privacy più completa. Ideale per famiglie numerose o per un gruppo di amici appassionati del buon vivere. Per le prime colazioni vengono selezionati con cura i migliori prodotti del territorio, sia dolci che salati.

Da degustare

Ottima la torta alle nocciole sfornata quotidianamente dalla pasticceria locale e consegnata la mattina ancora calda. Prossimamente le cucine del Castello verranno adibite a zona conviviale, dove Chef ed esperti gourmet saranno invitati per creare menù dedicati al territorio e all’abbinamento dei vini. Un nuovo punto di riferimento per esperienze culinarie sicuramente indimenticabili.

Il parco all’inglese, testimone di stile

Ai piedi del castello sorge uno dei primi giardini all’inglese creati in Italia. Progettato dal paesaggista Xavier Kurten nel 1815, la filosofia dietro al giardino all’inglese nasce dalla volontà dell’uomo di lasciare libera la natura di esprimersi e suscitare emozioni. Al contrario del più rigoroso giardino all’italiana, il giardino all’inglese, propone uno stile più libero e naturale. A disposizione di tutti gli ospiti per una passeggiata rigenerante, il Parco sovrasta le colline adiacenti, offrendo una vista impagabile durante tutte le stagioni dell’anno. Rimanere incantati dal territorio e dalla bellezza del paesaggio circostante è semplice come una passeggiata all’aria aperta. Per info e prenotazioni www.marchesialfieri.it










Stefano Marazzato e il suo Ristorante Don Lisander nel cuore di Milano

venerdì, 11 Febbraio 2022




La coppia Fedez + J-AX colpisce al cuore di Milano con "Love-Mi"

martedì, 28 Giugno 2022




Dallara, il nuovo trust per stringere famiglia e territorio

,
giovedì, 20 Gennaio 2022




La Dott.ssa Alessandra Pessotto è l'esperta della pelle per Recare

venerdì, 11 Febbraio 2022







Laura Fontanot, tra le donne più influenti secondo Forbes

,
venerdì, 15 Luglio 2022