,

Il Royal Palm Marrakech è un trionfo di luce e stile

La protagonista è la luce che con intriganti giochi illumina il Royal Palm Marrakech, incredibili albe e tramonti per deliziare la vostra vacanza ideale. Il resort del gruppo Beachcomber Hotels ridefinisce gli standard ricettivi, grazie alla complicità dell’architetto mauriziano Francois Adam che ha disegnato spazi infiniti che arrivano fino alle pendici dei Monti dell’Atlante, perfetta coreografia che esalta l’architettura berbera.

La hall è alta 12 metri e accoglie l’ospite in grande stile. Raffinati i dettagli, come i tappeti di fattura berbera, i colori caldi del marmo, gli arredi e i tessuti realizzati appositamente per l’hotel nello stile anni 50 di casa Parrouin, con la complicità di mastri marocchini d’eccezione. I punti di forza di questo resort vocato al lusso sono tanti, a cominciare dalla location che dista solo 12 chilometri da Marrakech, la leggendaria Città Rossa. E’ un hotel eco-sostenibile, unico nel panorama dell’hotellerie di Marrakech, dispone di 135 suite e ville, vanta una piscina di 2mila metri quadrati riscaldata tutto l’anno e un campo da golf a 18 buche, fiore all’occhiello del sud del Marocco.

Le camere sono curate in ogni dettaglio, qui convive lo stile contemporaneo con accenni alla tradizione marocchina: materiali raffinati, cuscini in seta firmati Tim Thomson by Pierre Frey, salotti in velluto, tappeti con motivi berberi, testate del letto in tatoui. Il tocco di classe è il marmo imperiale che riveste le sale da bagno, in perfetta simbiosi con le zellige di Fez. Le suite, tutte affacciate sul campo da golf, godono di una vista fantastica sui Monti dell’Atlante. E che dire del campo da golf? Immersi in questi paesaggi incontaminati e lussureggianti ci si potrebbe passare tutta la vita.

Che vacanza è se non ci si lascia viziare un po’? Partiamo dalla cucina. La gastronomia è un altro tratto distintivo del Royal Palm Marrakech: si possono sperimentare sapori provenienti da tutto il mondo, oltre a specialità locali. Prima di cena, però, concedetevi un trattamento di bellezza nella Spa dell’hotel: un’oasi di 3mila e 500 metri con 6 cabine individuali, dotata di hamman, sauna e affusion. Tra una partita a golf e qualche tiro di squash, ritrovare il giusto equilibrio psico-fisico sarà più facile grazie al personal trainer disponibile per un piano di allenamento “su misura”.

www.beachcomber-hotels.it










Drumhor consolida l’amicizia con lo Chef Davide Oldani

,
venerdì, 16 Dicembre 2022




La coppia Fedez + J-AX colpisce al cuore di Milano con "Love-Mi"

martedì, 28 Giugno 2022




Dallara, il nuovo trust per stringere famiglia e territorio

,
giovedì, 20 Gennaio 2022




La Dott.ssa Alessandra Pessotto è l'esperta della pelle per Recare

venerdì, 11 Febbraio 2022







Laura Fontanot, tra le donne più influenti secondo Forbes

,
venerdì, 15 Luglio 2022