Hassler Roma rinnova la sua eleganza senza tempo

Centoventicinque anni e non sentirli. L’Hotel Hassler Roma compie 125 anni e per festeggiare rinnova la sua eleganza senza tempo. L’iconico hotel situato sulla sommità della Scalinata di Trinità dei Monti riapre le porte dopo una breve chiusura. Oggi si presenta con un look nuovo, per rinnovare il simbolo di una grande tradizione alberghiera tra presente, passato ma soprattutto futuro.

La storia

Fondato da Alberto Hassler, nel 1893, l’hotel appartiene dagli anni Venti alla famiglia Wirth. Oscar, figlio di Heinrich Wirth e padre di Roberto Wirth, inizia a gestire l’Hassler Roma nel 1921, in qualità di partner di un altro albergatore svizzero, Albert Hassler, divenendo in seguito l’unico proprietario del prestigioso hotel. Oggi Roberto Wirth, unico proprietario e general manager, con 40 anni di direzione, è il Direttore d’albergo con maggiore esperienza in Italia.

L’Hotel

Un’eleganza senza tempo capace di raccontare lo stile contemporaneo e il tocco classico che da sempre caratterizza l’Hassler Roma. I recenti lavori di rinnovamento hanno sottolineato questo concept. Così, dopo 125 anni, l’Hassler è riuscito a mantenere intatto il suo stile in un perfetto equilibrio tra passato, presente e futuro, in modo da soddisfare i bisogni di una clientela sempre più esigente, senza perdere il legame con la tradizione.

Il restyling

A rifarsi il look è toccato alla porta d’ingresso, con una struttura d’acciaio bagnato d’oro; la reception; la Presidential Suite San Pietro, con una spettacolare vista sulla Cupola di San Pietro; il Salone Eva e la Sala Vietri, con una maggiore luminosità e nuovi complementi d’arredo. Lo stesso “concept” di design è stato rispettato per il rifacimento della Sala Vietri e del Salone Medici, dove sono stati sostituiti tutti i tessuti con pezzi d’arredo unici, realizzati artigianalmente.

L’Hassler domani

Continuare a stupire i nostri ospiti e confermarsi come quell’hotel indipendente che rimane iconico, leggendario e incomparabile. Insomma vogliamo che l’Hassler continui ad essere la location per eccellenza quando si viene a Roma – racconta Roberto Wirth –. E per raggiungere questo traguardo occorre un impegno costante e la volontà di continuare a mantenere gli elevati standard che ci contraddistinguono. Soprattutto occorre essere vigili per cogliere ogni mutamento così da soddisfare qualsiasi esigenza. Se penso al futuro vedo anche una nuova generazione, quella rappresentata dai miei figli che continuano la grande tradizione alberghiera della nostra famiglia”.

L’Hotel Hassler Roma, sulla sommità della scalinata di piazza di Spagna, resta uno dei luoghi più suggestivi della Città Eterna. Lo era 125 anni fa e resta un’icona di stile, accoglienza ed eleganza anche oggi. Sempre impeccabile, a dispetto del tempo.

www.hotelhasslerroma.com

 

Hassler Roma




Must Have Kilometro, una primavera in fiore

,
lunedì, 7 maggio 2018




La natura è la vera protagonista di ogni ambiente di Riva 1920

mercoledì, 16 maggio 2018




Nasce “Campofalco”, il primo spumante biologico di Canevel

mercoledì, 2 maggio 2018




Una serata nel "Salotto di Milano"

domenica, 29 aprile 2018




Officine Panerai e Baglietto insieme per Montenapoleone Yacht Club

,
mercoledì, 16 maggio 2018







Rolls-Royce Cullinan, il SUV dal lusso senza compromessi

sabato, 12 maggio 2018




Vistamare Suite Hotel, per vivere direttamente sulla spiaggia

giovedì, 10 maggio 2018




Orange 1 Holding, il futuro dell’auto è ancora più “green”

,
mercoledì, 9 maggio 2018