Coccolati come a casa nei Fifty House Hotel a Milano

Lusso e discrezione nei  Fifty House a Milano

Il volto di Milano è riflesso nei suoi Hotels di design. Luoghi informali e accoglienti in cui riposare, bere un drink, cenare con eleganza degustando un menù “panasiatico” o tipicamente italiano. Il primo innamoramento è avvenuto al Fifty House Cellini. Il mio sogno è andare a vivere in Hotel, ma non per qualche giorno… per il resto della mia vita. Qualcuno l’ha già fatto, non sarei certo la prima.  Il primo Fifty House che vi consiglio, il primo che ho scoperto nato nel 2017,  si trova tra Via Cellini e Via Marcona (ingresso in via Cellini 14),  a 400 metri da Piazza Cinque Giornate. Sono entrata e subito ho notato la differenza sostanziale tra gli Hotels della stessa categoria, una reception discreta che passa quasi inosservata, una  hall accogliente con divani in velluto, camino, una bella libreria boiserie, quadri alle pareti e una calda atmosfera.

In Hotel come a casa

L’ampio edificio su più livelli, un palazzo storico sede di un antico convitto, è stato interamente ristrutturato e rivisitato: il risultato è una sofisticata villa che sposa il design contemporaneo. I concetti si ripetono nell’Hotel Fifty House Soho, il “fratello minore” nato qualche anno dopo nella zona vivace della Stazione Centrale, in Via Cornalia 7, molto vicino a Porta Nuova e Corso Como. Dotato di 36 suite personalizzate con colori  caldi, brillanti, ma distribuiti con eleganza e sobrietà tra i divani e le poltroncine Driade in velluti contrastanti. L’illuminazione sapientemente dosata da lampadari e luci Fontana Arte e Antonangeli. I tappeti sono di Sartori e le ceramiche di Florim, i  camini di Fapir. La carta da parati di Inchiostro Bianco. In entrambi gli Hotels, boiserie sapientemente realizzate da artigiani esperti e assolutamente Made In Italy.

A Milano come a New York

Questi due Hotel di design, entrambi in due zone al centro di scambi economici, sociali e culturali,  sono rivolti a una clientela alla ricerca di spazi dal design colto e raffinato. Sono clienti che spesso ritornano e prenotano la stessa suite, principalmente manager o personaggi dello spettacolo alla ricerca di una tranquilla riservatezza. Ci si trova  immersi in uno spazio segreto e seducente, dove l’ospite è subito accolto da luci e bagliori che contrastano con le tonalità scure e profonde della hall. Un rifugio urbano, che rivela ed esalta materiali preziosi, tra cui tessuti di velluto, ottone e marmo nero, circondati da  opere d’arte dell’artista BISHA. Ovunque, cura nei dettagli e grande confort.

Le suite sono differenti e originali

dal design curato e ricercato, di metratura generosa, dotate di letti King-size o twin, bagni spaziosi e grandi docce. In qualche caso sono disponibili vere e proprie suite che hanno un angolo cucina attrezzato come un appartamento. Il design e i colori sono d’ispirazione Newyorkese. Carta da parati grintose, velluti da colori ricercati e boiserie arricchiscono le camere di tonalità differenti e dagli interni personalizzati.

L’interior Design dell’Arch. Alessandra Vaccari

L’idea di ricreare degli ambienti raffinati , newyorchesi e accoglienti come una casa privata è nata dalla proprietà, che ha un gusto e abitudini internazionali. Quando si  viaggia il principale desiderio è  trovare un luogo che ti  faccia sentire come nel proprio appartamento. Spesso l’ospite si intrattiene nelle hall perché sono calde e accoglienti, e anche i direttori e il personale di servizio valorizzano  l’accoglienza, viziando i clienti. Il giardino all’interno dell’Hotel di Via Cellini intimo non da possibilità di visuale verso l’esterno, uno spazio riservato che valorizza ulteriormente la struttura. Per esempio la Suite Penthouse più spaziosa all’attico è la  preferita da Paris Hilton quando viene a Milano. Sicuramente  è tra le più richieste dai vip dello spettacolo. Si può avere anche uno chef che prepara su richiesta piatti ricercati, nella cucina della suite presidenziale. Il format è stato riprodotto nei due hotel, anche se poi si rilevano alcune personalizzazioni differenti. Molti arredi sono customizzati e realizzare su misura”.

Avete progetti futuri? “Sicuramente. In arrivo per la primavera l’annesso Bistrot del Fifty House Soho. La proprietà del Gruppo HLH Collection ha una splendida Villa in Sicilia e un Boutique Hotel in Sardegna. Il Gruppo italiano è in continua evoluzione”. 

FIFTY HOUSE CELLINI

 

 




Arriva dalle Marche la camiceria su misura per l'uomo esigente

lunedì, 13 Luglio 2020




Baccarat ha presentato a Miami "Crystal Clear" di Virgil Abloh

,
venerdì, 6 Dicembre 2019




Lo chef Stella Michelin Tano Simonato riapre a Milano

,
lunedì, 15 Giugno 2020




Max Papeschi a Roma con l'evento multimediale HIC SUNT LEONES

,
mercoledì, 15 Luglio 2020




Il Mercato del Luxury Retailer per Avel Lenttan

,
mercoledì, 10 Giugno 2020










Excelsior Palace Hotel a Rapallo, l'estate nel Golfo del Tigullio

,
giovedì, 16 Luglio 2020