,

Borgo San Felice, buon vivere a 5 stelle nel Chianti Classico

Là dove le colline del Chianti Classico Senese disegnano linee dolci e sinuose, si apre a 15 chilometri da Siena Borgo San Felice, albergo diffuso nato dall’attento restauro di un borgo medievale. Unico Relais & Chateaux del Chianti Classico, Borgo San Felice, albergo 5 stelle, è dotato di due ristoranti, piscina, campi da tennis e centro benessere.

Il borgo medievale

Cuore del borgo è la piazza medievale dove fa bella mostra di sè l’elegante Palazzo Patrizio del VXIII secolo, fronteggiato dalla intima Cappella in pietra calcarea e affiancato dall’antico blocco della Foresteria, una volta in uso alle maestranze agricole, che oggi accoglie camere e suite per gli ospiti. Dalla piazza si snodano i caratteristici vicoletti che conducono agli altri edifici che ospitano i due ristoranti e il bar con terrazza, circondati da giardini fioriti e caratteristici cortili.

Entrando alla reception gli ospiti fanno in realtà ingresso a quello che anticamente fu il forno, per poi trovare sistemazione nelle 34 camere e 20 suite distribuite in diversi edifici. La sensazione, durante il proprio soggiorno a Borgo San Felice, è proprio quella di vivere in un borgo e non di alloggiare in un albergo. Si passeggia tra i vicoli, si esce a bere il caffè, si fa visita all’orto e si guarda il sole tramontare sulle colline.

La proposta gastronomica

La proposta gastronomica di Borgo San Felice riflette la tradizione toscana, riservando agli ospiti la possibilità di scegliere per una cucina gourmet al Poggio Rosso e una più casalinga a l’Osteria del Grigio. Entrambe le cucine sono dirette dall’executive chef Fabrizio Borraccino, giovane talento di origini abruzzesi che ha lavorato al fianco di chef pluristellati come Antonio Guida, Pierre Gagnaire e Gordon Ramsey. Tecnica, creatività e concretezza sono gli ingredienti fondanti di tutti i piatti dello chef Borraccino, accompagnati dai migliori ingredienti del territorio. Come quelli dell’Orto Felice, l’orto del Borgo gestito dagli anziani della zona e da alcuni ragazzi diversamente abili.

I vini non possono che essere quelli dell’Azienda Agricola San Felice: dal “Vigorello” al “Poggio Rosso” al “Campogiovanni Brunello di Montalcino DOCG”.

Il centro benessere

Nel pieno recupero del borgo, il centro benessere è stato ricavato nel frantoio, conservando le tipiche volte a botte ma in ambienti ampi concepiti in stile moderno. 350 metri quadrati dove gli ospiti possono dedicarsi completamente al relax tra la zona umida con bio-saune e il percorso Kneipp. Tre le cabine per i trattamenti che utilizzano i prodotti della linea Comfort Zone, brand italiano di cosmetica professionale basato su solide radici scientifiche e animato da una filosofia improntata alla ricerca dell’eccellenza e alla sostenibilità, valori che si riflettono nell’approccio di Borgo San Felice. Tutte le formulazioni sono caratterizzate dall’assenza di parabeni, oli minerali, coloranti artificiali, solfati, derivati animali.

Ma il vero benessere di Borgo San Felice è quello che inizia quando si varca la soglia del Borgo e ci si immerge in un tempo che è rimasto lento e una natura che è ancora in grado di restituire bellezza, storia e tradizione.

www.borgosanfelice.it

Borgo San Felice




Pitti Uomo: in scena la 93esima edizione

, ,
giovedì, 11 gennaio 2018




FontanaArte premiata al Good Design Award 2017 

,
venerdì, 5 gennaio 2018




Capodanno glamour all’Officina di Milano tra jazz e show-cooking

,
sabato, 30 dicembre 2017




Cinecittà: l’Italia raccontata dalle immagini del cinema

,
giovedì, 28 dicembre 2017




Emanuele Bicocchi, i gioielli made in Italy che spopolano all’estero

venerdì, 22 dicembre 2017




Angelo Caroli genio e creatività Made in Italy

,
lunedì, 8 gennaio 2018




Mercedes-AMG S 63 4Matic+ e S 65 restyling e lusso da corsa

giovedì, 4 gennaio 2018




Snow Suite, dormire in una stanza di neve, come in una favola

domenica, 31 dicembre 2017




La ricetta della terra cruda di Matteo Brioni

,
mercoledì, 3 gennaio 2018