Al CES 2015 Audi si proietta nel futuro

L’auto non è solo un mezzo di trasporto, ma sta diventando sempre più un vero e proprio “dispositivo mobile”. Audi guarda al futuro e al CES di Las Vegas – la fiera più importate al mondo dedicata all’elettronica – presenta numerose innovazioni in fatto di infotainment, connettività e tecnologia d’illuminazione, applicate ai sistemi di guida pilotata. Autovetture sempre più proiettate nel futuro che possono essere guidate senza conducente, usando solo il computer. Tra non molto, infatti, anche parcheggiare sarà una fatica che non spetterà più all’automobilista. Le nuove soluzioni hardware e software di Audi sono flessibili e intelligenti. Un esempio? Sulla nuova Audi TT e Audi Q7 il conducente potrà sfruttare i comandi vocali. Basterà pronunciare frasi come “Portami a mangiare una pizza” e il sistema di navigazione indicherà il percorso. Niente di più facile. Audi connect, l’ampia gamma di applicazioni online, mette a disposizione ulteriori soluzioni per chi non vuole rinunciare ad usare il proprio smartphone neppure al volante. Nella Q7, per esempio, chi guida può accedere alla musica di Napster e Aupeo! Direttamente dal CarPlay di Apple o dall’Android Auto.Tecnologia che semplifica la vita, anche su strada. Audi ha mostrato quali emozioni possono suscitare i modelli senza conducente sul circuito di Hockenheim. Qui la Rs 7 “piloted driving concept” ha percorso senza pilota il tracciato arrivando fino a 240 chilometri orari. Il marchio dei quattro anelli porta a Las Vegas quattro auto, tre di serie: la TT Roadster, la RS 7 Sportback e la R8 LMX. C’è anche la show car Audi Prologue piloted driving, sviluppata appositamente per l’occasione.

www.audi.it







Il ritorno al colore interpretato da Emotional View

,
mercoledì, 13 Dicembre 2023




Drumhor consolida l’amicizia con lo Chef Davide Oldani

,
venerdì, 16 Dicembre 2022







Ivan Barbato, la vita è un gioiello

,
sabato, 14 Ottobre 2023