,

La poesia pop di Vivetta, stilista italiana emergente

Si chiama Vivetta, Vivi per gli amici, ed è una tra le nuove firme della moda italiana su cui, tra pochi giorni, si concentreranno tutti gli occhi (sfilerà per la terza stagione consecutiva nel calendario di Milano Moda Donna).  Ironica e onirica, nostalgica e allo stesso tempo contemporanea: la designer non ama mettere limite al suo estro creativo.

Un anno e mezzo fa ha debuttato sotto i riflettori del prêt-à-porter come pupilla di Giorgio Armani, che l’ha fatta sfilare presso il Teatro Armani. E adesso è appena stata selezionata, unico nome  italiano tra i “magnifici 11” che formeranno lo Swarovski Collective 2017, progetto di fashion talent internazionale che ogni anno riunisce giovani stilisti più promettenti da tutto il mondo, portandoli esplorare i limiti creativi nell’uso del cristallo e dell’artigianalità.

Ma chi è Vivetta? Al secolo, Vivetta Ponti, designer milanese, dopo un’importante esperienza da Roberto Cavalli (in cui ha imparato tutto sui ricami) nel 2010 ha deciso di fondare il suo marchio di abbigliamento che in poco tempo è diventato un fenomeno cult indossato da style icons e presente nei department stores e nelle boutique più esclusive (come La Rinascente e 10 Corso Como a Milano, Colette e Le Bonne Marche a Parigi, Selfridges a Londra, solo per citarne alcuni).

Merito senza dubbio, di uno stile originale, che mescola romanticismo, tocchi nostalgici, spirito funny, sartorialità e linee contemporanee: un mix che ha saputo precorrere le tendenze del mercato e interpretarle in maniera accattivante. A perfetto esempio di ciò, la collezione per questo autunno-inverno 2016-2017 celebra una femminilità poetica, pescando agli anni Venti e Trenta, in una Parigi che dopo la Grande Guerra è il centro mondiale dell’arte e della cultura. Spicca l’omaggio a Erté, con gonne a ruota ispirate ai costumi di scena, ampie bluse, collarini di ruches, visi d’angelo ricamati su impalpabile tuniche di chiffon. Immancabile anche un’impronta Chinoiseriecon fiori e ramoscelli che ricordano antichi kimono e vestaglie da giorno.

www.vivetta.it







Il ritorno al colore interpretato da Emotional View

,
mercoledì, 13 Dicembre 2023




Drumhor consolida l’amicizia con lo Chef Davide Oldani

,
venerdì, 16 Dicembre 2022







Ivan Barbato, la vita è un gioiello

,
sabato, 14 Ottobre 2023