Salone del Mobile 2017, 56esima edizione

E’ tutto pronto, la Design Week a Milano è partita. Il Salone del Mobile, da martedì 4 a domenica 9 aprile, alla Fiera di Rho, sarà aperto per gli operatori tutti i giorni, dalle 9.30 alle 18.30 e nel week end anche al pubblico. Il Fuorisalone ospiterà 1.398 eventi divisi in 12 percorsi. La città di Milano veste i panni della metropoli dalle mille forme, capitale del design e polo ricettivo delle nuove tendenze.

Secondo i dati elaborati dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi, l’export nei primi dieci mesi del 2016 conferma il suo ruolo di punto di forza per lo sviluppo delle imprese italiane dell’arredo e dell’illuminazione: le vendite generate all’estero, infatti, tra gennaio e ottobre dello scorso anno sono riuscite a superare gli 11 miliardi di euro, con segnali di crescita importanti soprattuto in Francia, Stati Uniti e Cina.

Milano si conferma la vetrina d’eccellenza della qualità e innovazione del settore. Il Salone del Mobile si riconferma l’appuntamento internazionale più importante del settore, attirando oltre 300mila visitatori da più di 165 Paesi e in grado di far parlare di sé più 5mila giornalisti da tutto il mondo. Saranno 5 le manifestazioni che si svolgeranno in contemporanea da martedì 4 a domenica 9 aprile, alla Fiera Milano di Rho: Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Euroluce, Workplace3.0 e SaloneSatellite.

Gli appuntamenti più cool sono quelli del Fuorisalone che nel 2017 compie 20 anni. A inventare la formula degli appuntamenti organizzati a margine del Salone è stata vent’anni fa Gilda Bojardi, che dirige la rivista Interni. Come ogni primavera, Interni organizza una mostra-evento che è il più importante degli eventi del Fuorisalone. Il tema di quest’anno, “Material Immaterial”, invita a esplorare la doppia anima del progetto: l’universo dei materiali, che del progetto costituiscono l’essenza fisica e concreta, e la dimensione immateriale della creazione, a partire dal pensiero del progettista, sempre più coadiuvato da tecnologie digitali e condizionato dalla realtà virtuale.

La mostra si tiene in tre diverse sedi: l’Università degli Studi, l’Orto Botanico di Brera e l’Audi City Lab 11 negli spazi dell’ex Seminario Arcivescovile. Le installazioni portano la firma di studi e progettisti internazionali – Giappone, Cina, Russia, Brasile, Olanda, Usa, Polonia, Gran Bretagna – oltre a prestigiose personalità italiane.

I percorsi principali del Fuorisalone si snodano nelle tre zone nevralgiche del mondo del design: Brera, Tortona e Ventura-Lambrate. Sono in programma 1.398 eventi, impossibile riuscire a seguirli tutti. Nel “Tortona District” Domus allestirà un’installazione dedicata alla città e intitolata “Milano Next”, lo studio mobile di Red Bull parteciperà alla creazione della colonna sonora del Fuorisalone.




Herno Laminar Couture Engineering, una proiezione nel futuro

venerdì, 22 febbraio 2019




Hoya sempre all'avanguardia per tecnologia ed estetica

giovedì, 21 febbraio 2019







Kartell, l’eterna giovinezza del made in Italy

,
giovedì, 21 febbraio 2019




Diamanti e zaffiri, Rolex presenta il suo Daytona più prezioso

,
martedì, 5 giugno 2018




Un Natale ultrabrillante con NEBU e la sua testimonial Tamara Gee

,
mercoledì, 26 dicembre 2018




BAGLIETTO protagonista ai saloni nautici di Cannes, Genova e Monaco

lunedì, 17 settembre 2018




Alpina Dolomites Lodge, relax tutto l'anno

domenica, 17 febbraio 2019