,

Serial Classic, i multipli in mostra alla Fondazione Prada

Il confine tra originalità e imitazione è molto sottile. Soprattutto nella cultura romana che ha insistito nei suoi omaggi, altrimenti intesi come multipli, all’arte greca. Da questo spunto teorico nasce la mostra “Serial Classic”, curata da Salvatore Settis e Anna Anguissola, dal 9 maggio al 25 agosto 2015, allestita nella nuova sede milanese della Fondazione Prada, in Largo Isarco 2. Resta attiva la sede della Fondazione a Venezia, nel palazzo settecentesco di Ca’ Corner della Regina, che ospita la mostra “Portable Classic”. Due rassegne, quindi, per unire idealmente le due sedi della Fondazione Prada nel corso dell’estate 2015. I progetti espositivi, il cui allestimento è ideato da OMA, analizzano rispettivamente i temi della serialità e della copia nell’arte classica e della riproduzione in piccola scala della statuaria greco-romana dal Rinascimento al Neoclassicismo. Scopriamo nel dettaglio “Serial Classic”: per prima cosa è dedicata alla scultura classica ed esplora il rapporto ambivalente tra originalità e imitazione nella cultura romana e il suo insistere sulla diffusione di multipli come omaggi all’arte greca.

All’idea di classico si tende, erroneamente, ad associare quella di unicità, ma in nessun periodo dell’arte occidentale la creazione di copie da grandi capolavori del passato è stata importante quanto nella Roma della tarda Repubblica e dell’Impero. La mostra raggruppa 70 opere e inaugura il suo percorso con un approfondimento sugli originali perduti e loro copie multiple, rappresentate da due serie particolarmente note come il Discobolo e la Venere accovacciata. Grande attenzione è dedicata anche al materiale e al colore dei bronzi e dei marmi classici. L’Apollo di Kassel, ad esempio, è riproposto in due recenti calchi in gesso che riproducono la superficie bronzea dell’originale greco andato perduto.

La mostra milanese sottolinea la grande attività della Fondazione Prada, creata nel 1993, nell’allestimento di mostre d’arte contemporanea e di progetti di architettura, cinema e filosofia. Diversi linguaggi che coesistono e si completano per stimolare un percorso intellettuale sempre nuovo. Negli spazi di Milano, inoltre, sono presentati anche altri tre diversi progetti espositivi: An Introduction, In Part e Trittico.

Serial Classic

Fondazione Prada, Milano
Largo Isarco 2

9 maggio – 25 agosto 2015

www.fondazioneprada.org

 










Drumhor consolida l’amicizia con lo Chef Davide Oldani

,
venerdì, 16 Dicembre 2022




La coppia Fedez + J-AX colpisce al cuore di Milano con "Love-Mi"

martedì, 28 Giugno 2022




Dallara, il nuovo trust per stringere famiglia e territorio

,
giovedì, 20 Gennaio 2022




La Dott.ssa Alessandra Pessotto è l'esperta della pelle per Recare

venerdì, 11 Febbraio 2022







Laura Fontanot, tra le donne più influenti secondo Forbes

,
venerdì, 15 Luglio 2022