PITTI UOMO 86, IL MASCHIO FUTURO

Come sarà il nostro uomo? Lo scopriamo insieme al Pitti Uomo 86 che fino a venerdì sarà il protagonista a Fortezza da Basso di Firenze di un’edizione con presenze da record.

Sicuramente sarà un uomo business, visto che solo il giro di affari intorno al suo look, almeno per quanto riguarda il 2013,  vale 8,5 miliardi, di cui 4,3 dall’estero. E le speranze dei marchi che espongono al Pitti puntano sorprendentemente sui «vecchi» mercati più che sui «Brics» in questo momento deludenti.

Non è difficile attribuire il segreto del successo di quest’edizione 2014 oltre alle 75 collezioni donna per Pitti W, alla presenza dei 1,090 marchi moda uomo. Il tutto per 12 sezioni di moda: formale, informale, street style, sport wear e via discorrendo.

Novità dell’anno è il ping pong, alias Ping Pitti Pong, che quest’anno fa da liet motiv tra gli addetti ai lavori a colpi di sfide tra blogger e giornalisti. E se durante l’evento le novità sono molte altre, il messaggio per l’uomo del 2015 è chiaro: “sii elegante, stay tuned, e ricordati di non prenderti troppo sul serio”.

Fate un tour virtuale alla Fortezza da Basso nella nostra gallery.




Lunaria Cashmere l'eccellenza del filato che parte da Perugia

,
venerdì, 14 giugno 2019













Ganci: a Milano l'arte di creare capolavori in argento

giovedì, 23 maggio 2019




Diletta Leotta è la global brand Ambassador di YOUTH Milano

venerdì, 22 febbraio 2019




Vi piace sognare? Sognate il nuovo Baglietto di 55mt.

,
giovedì, 28 marzo 2019







Lisbona: Kool & the Gang: 50 anni di funk, e non sentirli

,
mercoledì, 3 luglio 2019