,

L’Altro sguardo -Fotografe italiane 1965-2015

Più di centosettanta foto e libri fotografici provenienti dalla Collezione Donata Pizzi, concepita con lo scopo di favorire la conoscenza e la valorizzazione delle più significative interpreti nel panorama fotografico italiano dalla metà degli anni Settanta, fino ad oggi. Il sistema dell’arte e del foto giornalismo, negli anni ’70, era ad appannaggio quasi esclusivamente maschile. Le lotte femministe e le conquiste di quella generazione, hanno consegnato fotografe al mondo dell’arte.

Oggi il loro lavoro si può ammirare nei musei, gallerie, festival, riviste e pubblicazioni specializzate, sia in Italia che all’estero. La Collezione Donata Pizzi, esposta alla Triennale di Milano, regala la possibilità di scoprire il lavoro, la personalità, il metodo d’indagine e il punto di vista di donne che sono diventate fotografe. Protagonista è il corpo e la sua centralità, insieme alla necessità di dare voce alla vita familiare e al vissuto quotidiano. 

Foto di reportage si affiancano a scatti più spiccatamente sperimentali. Nella mostra c’è anche l’installazione “Parlando con voi”, tratta dal libro omonimo di Giovanna Chiti e Lucia Covi. L’installazione multimediale consente di approfondire la personalità delle artiste in mostra, di scoprire le loro vite e le loro esperienze originali, raccontate in 30 schermi sui cui girano in loop interviste. 

L’Altro Sguardo. Fotografe Italiane 1965-2015

Triennale di Milano, dal 5 ottobre all’8 genio 2017

Biglietto ingresso: 6 euro.

www.triennale.org

 




CARLOTTA CANEPA, eleganza, alta qualità , sostenibilità

,
mercoledì, 24 ottobre 2018




Ecco le novità Seletti per il Natale 2018

martedì, 20 novembre 2018




Berlucchi, l'intuizione che ha fatto la storia della Franciacorta

martedì, 27 novembre 2018







Diamanti e zaffiri, Rolex presenta il suo Daytona più prezioso

,
martedì, 5 giugno 2018







BAGLIETTO protagonista ai saloni nautici di Cannes, Genova e Monaco

lunedì, 17 settembre 2018




Il lusso da favola si vive a Villa D'Este sulle rive del Lago di Como

domenica, 9 dicembre 2018