The Global Forum for Design porta Miami al centro del mondo

Nel 2015 Design Miami compie 10 anni e l’occasione per spegnere in anticipo le candeline è stata l’edizione dello scorso dicembre che ha ospitato ben 35 gallerie, dall’Europa agli Stati Uniti, dall’Africa fino al Medio Oriente. Non potevano mancare neanche i rappresentanti dei 49 maggiori musei internazionali, tra cui il MoMa, il Design Museum di Londra, il Metropolitan Museum, il Museum of Fine Arts di Boston e quello Latinoamericano di Buenos Aires, solo per citarne alcuni. Tante le novità presenti nell’ultima edizione, tra cui la nuova sezione Design Curio e il debutto del Designer Visonary Award, attribuito all’architetto Peter Marino. I nomi presenti sono quelli di primo piano nel panorama del design internazionale. Grazie a Swarovski, partner dell’esposizione, l’architetto visionario Jeanne Gang e con il film maker/fotografo naturalista James Balog, hanno proposto Thinning Ice, un’installazione spettacolare che rimanda al tema della riduzione della calotta polare. Audi ha colto l’occasione per mettere in mostra a Miami tutto il lusso della sua prima concept car, la Prologue; una sofisticata Roman Lounge, invece, è stata la proposta di Dimorestudio per Fendi. Vincenzo de Cotiis, architetto italiano, ha stupito con Dechainements per Carwan Gallery. Design che a volte significa anche ricercatezza dell’eccellenza, come i gioielli in rame e bronzo firmati da Louisa Guinnes, oppure armonia e innovazione delle forme nell’arredamento di interni, come nel lavoro di Claude e François-Xavier Lalanne materializzato nelle opere della collezione di Peter Marino.

www.designmiami.com

www.swarovskigroup.com

www.audi.it







Il ritorno al colore interpretato da Emotional View

,
mercoledì, 13 Dicembre 2023




Drumhor consolida l’amicizia con lo Chef Davide Oldani

,
venerdì, 16 Dicembre 2022







Ivan Barbato, la vita è un gioiello

,
sabato, 14 Ottobre 2023