,

I profumi emozionali dell’artista Meo Fusciuni

L’incontro con  Meo Fusciuni

Incontro a Milano Meo Fusciuni appena arrivato dalla sua bellissima Salsomaggiore Terme, dove ha sede la sua azienda. Ero già entusiasta di incontrarlo avendo ricevuto in anteprima i campioni dei suoi profumi, con allegata la descrizione dettagliata della loro storia. Le mie aspettative non sono state deluse. Un  alchimista, un poeta, un artista, un uomo di scienza, uno studioso, un  nomade viaggiatore alla continua ricerca di conoscenza, idee, emozioni. La parte più interessante  del mio lavoro attuale è conoscere e scoprire persone e cose eccellenti, uniche, esclusive. Meo concepisce profumi  come se fossero “filtri d’amore” creati da una sorta di Mago Merlino, buono e positivo che ha amore per la natura, per la scienza, per i paesi che percorre. Il suo lavoro complesso e meticoloso volto alla creazione di una nuova fragranza  può durare anche un anno.

Dall’ispirazione alla realizzazione

Meo Fusciuni oggi è un marchio indipendente, ma è anche  è un uomo dalla personalità mistica e raffinata.  Meo inizia la sua esperienza  10 anni fa  come chimico,  frequenta la Facoltà di Farmacia e si Laurea in Tecniche Erboristiche. Oggi i  suoi profumi sono venduti in tutto il mondo, dall’Italia alla Nuova Zelanda. “Tutta l’Europa per noi è molto importante, dagli Stati Uniti ho molte soddisfazioni e ora anche dall’Australia“.

Un’azienda autogestita

Per ora preferisce occuparsi personalmente della gestione della sua azienda insieme alla sua compagna Federica. La sua vita è cambiata mentre stava realizzando una ricerca etno botanica che riguardava il mondo arabo e berbero. “Stavo partendo per Instanbul nel 2009,  ho avuto un’ispirazione, si è aperta una “sliding door” ho creato il mio nome  d’arte (Meo Fusciuni)  e ho iniziato a dedicarmi ai profumi.” Scopriamo che in realtà il famoso creatore di “memorie olfattive” si chiama Giuseppe Imprezzabile, che si trasforma in Meo Fusciuni: Meo è il diminutivo di suo padre Bartolomeo e Fusciuni, che in siciliano significa scorrere, (come un fiume), era il soprannome che fu dato a suo nonno, una sorta di simbolo della sua  famiglia.“Sono un felice misantropo, mi ritengo molto fortunato perchè vivo per creare quello che mi piace, nel mio mondo e spesso nella solitudine del mio atelier dedicato alla creazione.

I profumi artistici del 2020

Presenteremo in anteprima la nuova trilogia a EXCENSE 2020, un tributo all’uomo viaggiatore sia fisico che interiore, alla ricerca dell’uomo ideale, un uomo senza tempo. Tre luoghi e tre diari che tratteranno di questa ricerca.” Di  fatto ogni profumo di Meo Fusciuni parte da un diario, una storia, una favola. Chi ama i profumi artistici e ricercati non può  non conoscere le sue ricercate fragranze. Se indossate i suoi profumi aspettatevi di creare un incantesimo al vostro passaggio. Ogni essenza ha una sua storia e un suo percorso, per trovare più facilmente quello che si adatta alla vostra pelle e alla vostra personalità, alla musica che accompagna la vostra vita. “Per Me creare è un’arte, è un modo per riproporre emozioni e sensazioni vissute,  in modo che non ne nascano solo dei profumi da indossare, ma che siano un mezzo per identificare un’espressione artistica”

Ogni profumo ha il suo viaggio, la sua storia, il suo diario

Come  parte l’idea di creare una nuova fragranza? Qual’è l’ispirazione? “Se sto creando  una trilogia, si parte da un viaggio fisico. Un tempo di ispirazione, tre viaggi  e tre luoghi filosoficamente legati. Un connessione filosofica, mentale e poetica. Per esempio in Trilogia della Mistica troviamo  Odor 93 creato in Danimarca , Narcotico nato a Palermo, Oblio in Cambogia. Poi ci sono i miei viaggi interiori, la mia poetica e il viaggio, andando  alla ricerca della materia prima per creare il profumo. Solo ingredienti eccellenti che arrivano da tutto il mondo. Ogni profumo vive un anno di vita insieme a me, quindi ogni profumo ha la sua storia e il suo diario.”

I viaggi e la poesia

“Little Song è una lettera, una piccola canzone…la vita che cambia, legata alla solitudine alla nostalgia del passato. Spirito è la solitudine beata e desiderata, un fiore campestre…le note calde del bosco in lontananza, i paesaggi, la natura,  le emozioni legate a Emily Dickinson.  Odor 93, parte dall’odore che per me corrisponde alla realtà, e alla  vita…L’odore di un luogo o di un rituale, la ricerca dell’uomo e della bellezza. Ma in realtà è la ricerca dell’amore e del tuo cammino. Il 93 è un numero per me importante, legato a a una band inglese folk underground” Ogni profumo ha una sua storia, un suo percorso, ci sono le “Note di Viaggio” e ancora, “Notturno, L’oblio, Luce, Narcotico e Spirito”. All’interno della confezione di ogni profumo c’è un indispensabile estratto del diario legato al profumo stesso.“Vorrei emozionare le persone con gli odori, poter raccontare una storia senza immagini o suoni, senza quasi poter toccare, quella piccola nuvola odorosa che vicino a noi si spande…”

 

Meo Fusciuni




Il mondo fashion incontra la scienza della cosmetica con Yaluronica

,
martedì, 24 Novembre 2020




Novità e pezzi iconici per Visionnaire all'Exhibition Centre Shangai

mercoledì, 4 Novembre 2020




Lo chef Stella Michelin Tano Simonato riapre a Milano

,
lunedì, 15 Giugno 2020







Il Mercato del Luxury Retailer per Avel Lenttan

,
mercoledì, 10 Giugno 2020










Skyview Chalets del Toblacher See per sognare sotto le stelle

venerdì, 16 Ottobre 2020